Ultima modifica: 15 Gennaio 2021

Covid-19: screening “Scuola Sicura” destinato agli alunni delle classi II e III delle scuole secondarie di primo grado (Circ. n. 78 – 2020/2021)

Per i genitori/tutori degli alunni.

Logo PonIstituto Comprensivo Statale di Azeglio
Via XX Settembre, 33 – 10010 Azeglio (TO)
Tel. 0125/72125 – Fax 0125/687523
e-mail: toic894006@istruzione.it – toic894006@pec.istruzione.it – segreteria@icazeglio.gov.it
www.icazeglio.gov.it

 

Azeglio, 14 gennaio 2021

Circolare interna n. 78
N. Prot. come da file di segnatura

Ai genitori/tutori degli alunni delle Classi II e III
Scuole secondarie di primo grado

Oggetto: Covid-19: screening Scuola Sicura destinato agli alunni delle classi II e III delle scuole secondarie di primo grado.

La Regione Piemonte il 30 dicembre 2020 ha deliberato il Piano Scuola sicura per potenziare le misure di contrasto alla diffusione del Covid-19 in vista del ritorno in classe in sicurezza.

Tra le azioni strategiche è previsto un programma di screening per le classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado, su base volontaria, mediante l’esecuzione di tamponi rapidi (test antigenici) e molecolari per l’identificazione dei casi Covid-19, assicurando che ciò avvenga in un ambito di sicurezza, di correttezza clinica e di tracciabilità, legate alla sorveglianza della diffusione del virus SARS-CoV2 ed in offerta gratuita.

SARS-CoV2 è un virus responsabile, in talune circostanze, della Sindrome Acuta severa delle vie respiratorie (Sars). L’infezione da questo virus può comportare un’iniziale risposta immunitaria dell’ospite senza sviluppo di alcuna malattia (soggetti asintomatici, la maggioranza dei casi), oppure una reazione minima con sintomi quali pseudo raffreddore, mal di gola, perdita della capacità di percepire odori o talvolta con sintomi di interessamento del tratto intestinale (diarrea, nausea). In alcuni casi l’infezione evolve in malattia più importante a carico delle basse vie respiratorie con sintomatologia quale tosse secca, respiro corto, senso di debolezza, e sintomi pseudo influenzali come dolori muscolari, possibile espressione di una polmonite interstiziale.

Quali sono gli scopi dello screening? Lo screening per gli alunni delle classi indicate è un fondamentale contributo alla lotta alla pandemia, che si propone i seguenti obiettivi:

  1. monitoraggio della diffusione di eventuali contagi all’interno delle classi;
  2. contenimento tempestivo del contagio.

Lo screening, che permetterà di individuare precocemente eventuali casi anche asintomatici nelle classi coinvolte, sarà a cura dell’ASL di riferimento.

L’adesione è su base volontaria e, per ogni alunno, avrà cadenza mensile.

È previsto l’utilizzo sia di tamponi molecolari sia di test antigenici rapidi rinofaringei, a seconda della disponibilità presso gli hot-spot. In caso di positività al test rapido verrà eseguito, nel più breve tempo possibile, il tampone molecolare rinofaringeo che potrà confermare o meno la presenza del virus; nel frattempo si devono applicare da subito l’isolamento dell’alunno e la quarantena per i famigliari e i contatti stretti, come da normativa vigente. Un test antigenico negativo indica invece, con un discreto livello di probabilità, che l’organismo non è venuto a contatto con il virus, ma non è assoluta garanzia dell’assenza di infezione.

Come avviene il test? Il test sarà effettuato dal personale dell’ASL TO4, presso gli hot-spot o drive through, dove i ragazzi dovranno essere accompagnati, nelle date e nelle ore che saranno comunicate, da un genitore. Il test prevede la raccolta di materiale biologico mediante inserimento di un tampone (un sottile bastoncino cotonato) nella narice del paziente. Il materiale viene raccolto dalla parte superiore della faringe, raggiungibile attraverso la narice, ruotando il bastoncino. L’esame non richiede una preparazione particolare. Il prelievo sarà sempre eseguito da personale infermieristico professionale utilizzando materiale sterile monouso.

È necessario segnalare eventuali patologie o particolari conformazioni anatomiche (es. poliposi nasale, deviazione del setto nasale) che potrebbero ostacolare l’esecuzione del test.

Ciascuna classe coinvolta è divisa in 4 gruppi e ciascun gruppo è testato nell’arco di una settimana, una volta al mese.

Quali sono le possibili complicanze? Non sono previsti effetti collaterali di rilievo. È tuttavia possibile che durante l’esame si avverta una leggera sensazione di fastidio alle zone interessate ed assai raramente un piccolo sanguinamento.

La partecipazione è obbligatoria? La partecipazione è volontaria e si può esprimere liberamente il proprio consenso o diniego utilizzando il modulo sottostante, da riconsegnare in classe compilato, sottoscritto da entrambi i genitori, entro il 20 gennaio 2021.

Ai fini della partecipazione della classe al progetto, deve aderire almeno il 50% degli alunni. Solo in caso di partecipazione verrà richiesto ai genitori di compilare uno specifico modulo di consenso informato (già disponibile in visione nella versione on line della presente, unitamente ad altro materiale informativo), accompagnato dalla fotocopia di un documento di identità.

Vi invito a considerare questa opportunità, che ha valore strategico per la prevenzione e la tutela della salute pubblica e per la garanzia del diritto all’istruzione in tempo di pandemia.

Cordiali saluti,

il dirigente scolastico
Prof. Guido Gastaldo

 

In allegato:

  1. Versione PDF della circolare, con modulo di adesione/non adesione
  2. Comunicazione ASL TO4, con modulo di consenso informato
  3. Delibera delle Giunta della Regione Piemonte n. 3-2738 del 30/12/2020

 

 

 




Link vai su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi