Ultima modifica: 11 Marzo 2019

Prove Invalsi 2019 per gli alunni delle classi III delle Scuole secondarie di primo grado (Circ. n. 68-2018/19)

Indicazioni per gli alunni e per le famiglie.

Logo PonIstituto Comprensivo Statale di Azeglio
Via XX Settembre, 33 – 10010 Azeglio (TO)
Tel. 0125/72125-687523 – Fax 0125/727752
e-mail: toic894006@istruzione.it – toic894006@pec.istruzione.it  – icazeglio@libero.it
www.icazeglio.gov.it

 

Azeglio, 11 marzo 2019

Circolare interna n. 68
N. Prot. come da file di segnatura

Agli alunni delle classi III e alle loro famiglie
                                                                                                                     Scuole secondarie di I grado

Oggetto: Prove Invalsi 2019 per gli alunni delle classi III delle Scuole secondarie di primo grado

A partire dallo scorso anno scolastico le prove Invalsi per le classi III sono state interessate da un profondo rinnovamento. Occorre quindi tenere presente i seguenti aspetti principali:

  1. esse non costituiscono più una delle prove dell’Esame di Stato, ma si svolgono entro il mese di aprile, in un arco temporale assegnato alle scuole dall’Invalsi: nel nostro caso dal 2 all’11 aprile 2019;
  2. alle consuete prove di italiano e matematica si aggiunge anche la prova di inglese, suddivisa in due parti, dedicate una alla lettura e l’altra all’ascolto;
  3. le prove si svolgono al computer (modalità CBT); in questo periodo i docenti stanno somministrando agli alunni delle simulazioni di prove per consentire loro di familiarizzare con questa modalità;
  4. la partecipazione alle prove Invalsi costituisce requisito indispensabile per l’ammissione all’Esame di Stato;
  5. la descrizione dei livelli conseguiti in italiano e matematica e la certificazione delle abilità di comprensione ed uso dell’inglese saranno fornite dall’Invalsi e allegate alla certificazione delle competenze rilasciata al termine dell’Esame.

Per sostenere le prove al computer, ogni classe terza sarà divisa in due gruppi, che affronteranno la prova in turni successivi. Il calendario dettagliato sarà illustrato prossimamente dai docenti.

Nei giorni destinati alle prove l’orario delle classi e dei docenti potrà subire modifiche ed adattamenti per consentire il regolare svolgimento delle rilevazioni, cui sarà data la priorità assoluta, in quanto, come si è già evidenziato, la partecipazione costituisce indispensabile requisito di accesso all’Esame.

Per lo svolgimento delle prove l’Invalsi ha fornito le seguenti indicazioni:

  1. gli allievi, prima di ogni prova, riceveranno un talloncino con le credenziali individuali, sempre diverse;
  2. gli allievi durante le prove per eventuali appunti possono usare solo fogli forniti dalla scuola, timbrati e firmati dal docente somministratore; al termine gli appunti dovranno essere riconsegnati al somministratore, che li sigillerà insieme ai materiali della prova;
  3. i cellulari dovranno essere spenti e posizionati a vista del somministratore;
  4. la durata delle prove, regolata automaticamente dalla piattaforma, è così definita:
    1. italiano: 90 minuti, più 15 minuti circa per il questionario studente;
    2. matematica: 90 minuti, più 15 minuti circa per il questionario studente;
    3. inglese: 45 minuti per la parte di lettura e circa 30 minuti per la parte di ascolto;
  5. gli alunni con disabilità che sostengono le prove e quelli con disturbi specifici dell’apprendimento, se previsto dal PEI/PDP, possono avere a disposizione 15 minuti aggiuntivi e/o utilizzare gli strumenti compensativi previsti;
  6. chiusa la prova (o quando il tempo sarà scaduto), non sarà più possibile accedere nuovamente alla stessa;
  7. al termine della propria prova ciascuno studente deve recarsi dal somministratore e:
    1. firmare l’elenco degli studenti;
    2. firmare e consegnare il talloncino con le credenziali;
    3. riconsegnare i fogli eventualmente ricevuti per gli appunti.

Poiché, come più volte sottolineato, la partecipazione alle prove Invalsi è requisito di accesso all’Esame di Stato, è indispensabile la presenza di tutti gli alunni nel periodo interessato dalle prove ed è richiesta la massima puntualità all’ingresso. Si chiede pertanto la fattiva collaborazione delle famiglie in tal senso.

Solo in casi del tutto eccezionali, debitamente documentati e vagliati dal Consiglio di Classe, l’Invalsi potrà concedere una eventuale sessione suppletiva, che dovrà comunque tenersi entro il mese di aprile.

Ringraziando per l’attenzione e per la collaborazione, desidero rivolgere a tutte le allieve e a tutti gli allievi che affronteranno le prove i miei più sentiti auguri per un’ottima riuscita,

Il Dirigente Scolastico
Prof. Guido Gastaldo

 

 

 

 




Link vai su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi