Ultima modifica: 7 Giugno 2020

Integrazione ai criteri di valutazione degli apprendimenti e del comportamento – a.s. 2019/2020

Ai sensi del comma 2 dell’articolo 2 dell’Ordinanza Ministeriale n. 11 del 16 maggio 2020, si pubblicano le integrazioni deliberate dal Collegio dei docenti ai criteri di valutazione degli apprendimenti e del comportamento degli alunni, già approvati nel piano triennale dell’offerta formativa.

La presente comunicazione attraverso la pubblicazione sul sito vale come integrazione pro tempore al piano triennale dell’offerta formativa.

Per la valutazione delle attività didattiche, realizzate nel secondo quadrimestre dell’a.s. 2019/2020 prevalentemente in modalità a distanza, e per la formulazione del voto da indicare nel documento di valutazione per ogni disciplina, si utilizza, quale strumento di lavoro, una griglia che prevede cinque indicatori:

  1. Partecipazione e senso di responsabilità
  2. Capacità di interazione
  3. Gestione informazioni e contenuti
  4. Capacità comunicativa
  5. Utilizzo risorse digitali

Gli indicatori possono essere a loro volta articolati in una serie di descrittori.

La griglia viene pubblicata in allegato.

Spetta ai docenti contitolari e ai consigli di classe, nell’ambito della loro competenza docimologica, tenendo conto dell’ordine di scuola, della classe, delle attività realizzate e della materia, una eventuale selezione degli indicatori e dei descrittori applicabili, pur nel rispetto dell’impianto generale.

Per la formulazione della descrizione del processo e del livello globale di sviluppo degli apprendimenti raggiunto e del giudizio sul comportamento ci si attiene agli indicatori e ai descrittori già in uso, con la facoltà per i docenti contitolari e per i Consigli di Classe di integrarli con indicazioni inerenti il percorso dell’alunno nella seconda parte dell’anno ed eventualmente la possibilità di tralasciare indicatori non applicabili alla situazione.

Gli alunni che saranno ammessi alla classe successiva riportando insufficienze in una o più discipline, sono tenuti a recuperare le carenze riportate a partire dall’inizio del prossimo anno scolastico.

Le modalità di tale recupero saranno stabilite dai team e dai consigli di classe, con la predisposizione di un Piano di apprendimento individualizzato (PAI), indicando per ciascuna disciplina gli obiettivi di apprendimento da conseguire e le strategie per il loro raggiungimento.

 

 




Link vai su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi